Collisioni Festival 2018 a Barolo: Depeche Mode, Lenny Kravitz, Caparezza. Il programma completo

Muscia, incontri, spettacoli e degustazioni, la decima edizione di Collisioni, il festival agri-rock di letteratura e musica conferma la sua formula di successo. Il cuore del festival sarà nel weekend del 29 giugno al 2 luglio, mentre due ospiti internazionali; Steven Tyler degli Aerosmith e Lenny Kravitz, salgono sul palco, rispettivamente, martedì 24 luglio e sabato 28 luglio. Senza dimenticare, lunedì 2 luglio, i Depeche Mode (sold out) , sabato 30 giugno il trioMax Nek Renga, eCaparezza domenica 1 luglio. Grande attesa anche per il concerto d’addio di Elio e le Storie Tese previsto per venerdì 29 giugno in apertura del festival, dove si esibiranno sul palco tantissimi artisti e amici, come Piero Pelù, Geppi Cucciari, Maccio Capatonda, Cristina D’Avena e Rocco Tanica.

La cornice sarà, come sempre, Barolo, mecca del vino italiano, immersa nel magnifico paesaggio delle Langhe piemontesi, patrimonio Unesco, palcoscenico naturale per ospitare nelle sue piazze musica, incontri, dialoghi con premi Nobel per la letteratura, star della musica italiana e internazionale, attori protagonisti della scena del cinema contemporaneo ma anche esibizioni di artisti di strada, degustazioni dei più eccellenti vini e prodotti agricoli del panorama nazionale e tre diversi palchi non stop dedicati alla musica emergente. Il tutto in un’atmosfera informale di confronto e crossover tra le arti, che vede protagonisti scrittori, registi ma anche musicisti, attori, cuochi che normalmente siamo abituati ad ascoltare allo stadio e vedere al cinema o in TV e che a Barolo prenderanno la parola in veste di narratori.

Saranno protagonisti di questa nuova edizione di Collisioni, Sabato 30 giugno e domenica 1 luglio, tanti ospiti italiani e internazionali: lo scrittore Niccolò Ammaniti, consolidato talento letterario, premio Strega nel 2007, rivelazione dell’anno nel ruolo di regista con la serie Tv Sky Il Miracolo, da lui ideata, scritta e diretta; Luca Argentero, in prima linea come attore e come fondatore di 1 Caffè Onlus, Charity partner dell’evento, che racconterà al festival la sua visione sull’importanza del tempo con un altro importante anniversario: i suoi 40 anni; fra le protagoniste femminili Ambra Angiolini, reduce dai consensi per la sua ultima performance teatrale, il monologo Balkan Burger scritto da Massimo Massini; presente anche il maestro del brivido tutto all’italiana Dario Argento, autore di capolavori del cinema come Profondo Rosso e la Trilogia delle tre madri; all’appello la cantante pop Arisa, vincitrice del Festival di Sanremo nel 2008, primo successo di una lunga serie grazie al forte carisma e alla voce inconfondibile; lo chef degli chef Bruno Barbieri, che si è aggiudicato il ruolo di giudice storico e piccante di MasterChef Italia dalla prima edizione; lo scrittore britannico Julian Barnes, autore riconosciuto a livello internazionale, rappresentante del postmodernismo in letteratura sia con i suoi romanzi che con le raccolte di racconti, vincitore del Man Booker Prize per Il senso di una fine nel 2011; e poi il più grande maestro vivente del cinema italiano, il Premio Oscar Bernardo Bertolucci, considerato uno dei maggiori e più conosciuti cineasti al mondo, autore di film indimenticabili come Ultimo tango a Parigi e Novecento; sarà ospite anche il leggendario Mimì di Montalbano, l’attore Cesare Bocci, che dopo la vittoria al programma del sabato sera Ballando sotto le stelle incontrerà il suo pubblico; Benji&Fede, il duo fenomeno nella musica pop degli ultimi anni con all’attivo tre album “20:05”, “0+” e “Siamo solo noise” entrati direttamente al n.1 della classifica di vendita; il cantautore e musicista Luca Carboni, che ha alle spalle un’infinità di successi e grandi collaborazioni; Piero Chiambretti, il provocatorio conduttore televisivo e radiofonico, autore di show come Chiambretti Night e Markette, caratterizzati dalla sua verve inconfondibile; l’amatissima Antonella Clerici, conduttrice di programmi di successo come La prova del cuoco, Il treno dei desideri, Ti lascio una canzone; e poi Paolo Crepet, psichiatra, scrittore e sociologo, presente in diverse trasmissioni tv e autore di molti saggi tra cui Elogio dell’amicizia, Sfamiglia, Il coraggio, vivere, amare, educare; torna a grande richiesta Mauro Corona l’alpinista, scrittore, scultore di fama internazionale, che dialogherà con il pubblico a partire dal suo libro La via del sole; per la prima volta a Collisioni sarà ospite il premio Pulitzer Michael Cunningham, autore del capolavoro Le Ore  ispirato a una delle più grandi scrittrici di tutti i tempi, Virginia Woolf, da cui è stato tratto l’omonimo film diretto da Stephen Daldry, con Meryl Streep, Nicole Kidman e Julianne Moore; Alessandro D’Avenia, uno degli scrittori più amati oggi in Italia, autore di libri tradotti in tutto il mondo quali L’arte di essere fragili. Come Leopardi può salvarti la vita e Ogni storia è una storia d’amore da cui sono stati tratti due racconti teatrali che hanno riscosso grandissimo successo; il giornalista, scrittore, poeta Erri De Luca, sempre fortemente impegnato nel sociale, autore di capolavori come Il peso della farfalla, I pesci non chiudono gli occhi; tra i protagonisti della scena musicale giovanile, saliranno sul palco di Collisioni Diodato, uno dei più talentuosi e raffinati artisti italiani, per raccontare la sua esperienza musicale, i suoi esordi e successi e Gazzelle, l’artista che con l’album d’esordio Superbattito ha scalato le classifiche italiane e con i suoi video virali si è imposto nel panorama indie-pop; e poi il comico Gene Gnocchi, conduttore televisivo, protagonista di programmi come Striscia la notizia, la Domenica sportiva, Zelig; Collisioni avrà l’onore di ospitare il magistrato Giancarlo Caselli, ex procuratore capo della Repubblica prima presso il Tribunale di Palermo poi di Torino,  simbolo della lotta al terrorismo e alla mafia in Italia; e poi Tahar Ben Jelloun, il celebre scrittore e poeta marocchino, autore di best seller come Il razzismo spiegato a mia figlia; tra le scoperte del web al femminile, sarà protagonista Elisa Maino, che a soli quindici anni è la muser più seguita in Italia, inserita nella top ten mondiale di Musical.ly; eccezionale la presenza dello scrittore inglese Patrick Mc Grath, autore di best seller come Spider, Follia, La guardarobiera; tra le protagoniste femminili Francesca Michielin, cantautrice e polistrumentista che a breve ritornerà in tour dopo l’uscita del suo ultimo disco, 2640, e Laura Morante, uno dei volti più noti e amati del cinema italiano, che ha collaborato con registi come Carmelo Bene, Nanni Moretti, Ugo Tognazzi, Gianni Amelio; mentre sarà un incontro speciale quello con Padre Enzo Bianchi, fondatore della comunità monastica di Bose, monaco laico e autore di numerosi importanti saggi come Ogni cosa alla sua stagione e Fede e fiducia e La vita e i giorni. Sulla vecchiaia; sul palco avremo modo di ascoltare Gué Pequeno, uno dei grandi protagonisti del rap che ha appena pubblicato il suo primo libro Guérriero, dove si racconta in un flusso di parole potenti e senza filtri; il trio Max Pezzali, Nek, Francesco Renga e Elio e le Storie Tese che oltre ai concerti saranno i protagonisti di due incontri con i fan; Piero Pelù, che torna a Barolo per festeggiare il decennale di Collisioni in un incontro dedicato alla sua carriera; PIF, l’amatissimo regista, attore e conduttore televisivo reduce dal successo della seconda stagione de La Mafia uccide solo d’estate, che incontrerà per la prima volta il pubblico di Collisioni; Massimo Recalcati, psicanalista e saggista, per un incontro sul tema del dovere e del sacrificio; torneranno a raccontarsi sui palchi del Festival Lorenzo Fragola, che ha da poco pubblicato il suo nuovo album Bengala, Stash dei The Kolors e Tommaso Paradiso dei Thegiornalisti che presto tornerà sulle scene musicali dal vivo e con un nuovo album; Marco Travaglio si confronterà con il pubblico di Collisioni sui temi dell’attualità in Italia mentre Vittorio Sgarbi incontrerà il pubblico per presentare il suo ultimo libro.

Tra i nuovi volti che vedremo quest’anno al Festival anche la cantante e attrice Anna Tatangelo, vincitrice del Festival di Sanremo 2002 nella categoria Giovani, tornata a 3 anni di distanza dall’ultimo lavoro discografico con il singolo Chiedere scusa che anticipa il nuovo disco di inediti in uscita ad ottobre; Simona Ventura, conduttrice televisiva, attrice; e poi il maestro Beppe Vessicchio, storico direttore d’orchestra e ormai icona del festival di Sanremo, e l’attore e regista Vincenzo Salemme, che vanta collaborazioni con Gigi Proietti, Neri Parenti, Giuseppe Tornatore, Giorgio Panariello. Collisioni ospita anche Irvine Welsh, l’autore di Trainspotting, best seller mondiale da cui è stato tratto l’omonimo film diretto da Danny Boyle con Ewan Mc Gregor, che ha fatto da colonna sonora a un’intera generazione, e di altri capolavori della letteratura come Il Lercio, Tolleranza zero.

Tanti i live a cui assisteremo quest’estate. Dallo spettacolo esplosivo di comicità e musica firmato da Smemoranda e Zelig con Ale e Franz in veste di ospiti speciali insieme ad Antonio Ornano, i Boiler, Alessandro Betti, la Signoroni & Band e il Dj set di Frankie Hi-Nrg Mc, al concerto live di Le Vibrazioni, allo spettacolo show degli Ex-Otago per la prima volta a Collisioni.

Per festeggiare il decennale del Festival, torna Luciano Ligabue che ritirerà il Premio speciale Cinema di Collisioni per il suo ultimo film Made in Italy, con cui conferma il suo talento e la sua capacità di indagare le inquietudini del vivere contemporaneo, riuscendo a trasformare le emozioni di una storia individuale in un sentire collettivo.

Come è ormai tradizione presso il Castello di Barolo, in un luogo simbolo dell’enogastronomia italiana di qualità, tornerà il Palco Wine&Food dove il pubblico sarà impegnato in una maratona di assaggi e degustazioni di alcuni dei più eccellenti vini bianchi e rossi regionali, e dei più straordinari prodotti food del Made in Italy: dal Piemonte dei grandi formaggi dop, ai grandi vini rossi, al Friuli Venezia Giulia dei grandi bianchi e del prosciutto San Daniele, passando per la Liguria, per arrivare agli chef e al grande verdicchio marchigiano, fino alla grande tradizione dell’Aglianico della Basilicata e dei grandi vini della Puglia e della Sicilia. Per le strade di Barolo sarà possibile assaggiare alcune delle eccellenze della cucina e del vino italiano, grazie ai tanti stand regionali gestiti direttamente dai consorzi di tutela italiani.

La formula del Festival Collisioni sarà quella sperimentata con successo lo scorso anno con un biglietto per i soli concerti principali nella piazza Colbert, e un ingresso paese per le giornate di sabato 30 giugno e domenica 1 luglio.